ABITARE VENEZIA LIDO 44 – ASD LITORALE NORD 68

Abitare Venezia Lido
Cipollato 6, Seno, Rosada 3, Pezzuti 2, Salerno, Gerotto, Mazzarolo 3, Vecchiato 4, Zanatta 10, Bonivento 11, Cosma 5, Massini.
all. Giangaspero
t/1 8/19 t/2 15/45 t/3 2/17

Parco Turistico Cavallino Treporti
Vendramini 2 1/2 0/1, Gusso 4/6 0/1, Rosada 14 2/7 3/8, Toffolo 4 2/5 0/2, Pravato 4 1/5, Laganà 15 5/10, Milazzo, Montino 5 1/3 1/4, Costantini 2 1/2 0/1, Agostinetto 2 1/3, Serena 10 2/2 2/2, Casagrande.
all. Romanin
ass. all. Torcellan
t/1 10/18 t/2 20/45 t/3 6/20
arbitri: Crivellaro di Breganze Vi e Lavarda di Thiene Vi
parziali:
1 quarto 15/14 15/14
2 quarto 11/22 26/36
3 quarto 10/25 36/61
4 quarto   8/7   44/68
nessuno uscito per cinque falli
fallo antisportivo a Zanatta

note:
sfatato finalmente per il Litorale Nord il tabù Lido. Con una prova dirompente la squadra della Baia e’ riuscita a dominare la partita nel derby della laguna praticamente per tre quarti della gara.
Ad un primo quarto in sostanziale parità, con Gusso da una parte e Bonivento dall’altra, hanno fatto da contraltare i restanti tre quarti con un predominio del Parco Turistico Cavallino Treporti. Carlo Laganà ha giganteggiato nel pitturato ed è’ stato determinante oltre che in attacco anche in difesa.
La sfida dei fratelli Rosada e’ stata vinta nettamente da quello vestito in giallo che ha piazzato tre tiri pesanti e fatto giocare la squadra in maniera esemplare.
Brevemente la cronaca; al 2′ del secondo quarto 19/19. All’8′ il vantaggio sale a dieci punti con una tripla di Laganà.
Terzo quarto con Rosada in cattedra; al 6′ 29/49 è partita praticamente chiusa.
Ultimo quarto giocato solo per onor di cronaca con il vantaggio che andava ad aumentare fino al finale. Ottima presenza di pubblico con mezza palestra di tifosi della Baia. A domenica prossima.
www.asdlitoralenord.it