Abitare Venezia Lido/Parco turistico cavallino treporti 68/61 dts

Abitare Venezia LidoDei Rossi, Marzaro, Pasqualetto 2, Parisatti 2, Vianello 6, Carrer, Mazzarolo 13, Saoner 11, Ragazzi 14, Stefani 20, Ciulu, Serena.

All. Ragazzi

Ass. all. Dei Rossi

t/1 9/13 t/2 16/39 t/3 9/28

Parco turistico cavallino treporti 

Vendramini, Gusso, Toffolo 3, Costa, Crestani 6, Vecchiato 14, Montino 25, Guisse 12, Ostan, Agostinetto 1, Coassin.

all. Teso

Ass. all. Bianco 

t/1 7/19 t/2 12/38 t/3 10/27

arbitri: De Rico di Venezia e Gavagnin di Marcon 

parziali:

1 quarto 10/14

2 quarto 21/29

3 quarto 44/43

4 quarto 55/55

ot 68/61

usciti cinque falli: Parisatti, Crestani.

Fallo tecnico a Parisatti 

Fallo antisportivo a Mazzarolo 

Espulso Ciulu 

note:

alla fine il cambio di allenatore al Lido ha dato i suoi frutti; l’energia messa in campo dai lidensi ha avuto la meglio sul litorale nord che poteva chiudere la partita in più momenti. I primi due quarti hanno visto nettamente prevalere il Litorale con massimo scarto alla fine del periodo. Quando per tutti la partita poteva sembrare incanalata nel verso del Litorale, al rientro la squadra di casa ha piazzato un parziale di 12/0 superando i litoranei 32/29.

L’artefice è Stefani autore di otto punti. Il primo canestr litoraneo avviene al settimo minuto con Montino. Partita avvincente con Ragazzi che realizza due triple per il massimo vantaggio 39/31 al 8′. Montino a perdere non ci sta e con un 4/4 dai tre punti riporta il Litorale a meno uno.

Ultimo quarto con due episodi che potevano chiudere la gara: tecnico ed espulsione di Ciulu al 2′. Il Litorale potrebbe allungare ma la linea dei liberi è stregata questa sera. Al 3′ 44/48. A due minuti dal termine lido conduce di tre punti 50/53. A 24″ dalla fine 55/52. Una serie di palle perse da entrambe le squadre e si arriva con la palla in mano al rientrante Toffolo che caccia la tripla del pareggio.

Tempi supplementari e Saonersale in cattedra chiudendo la partita. Alla fine un partita avvincente e complimenti alla squadra di casa per averci sempre creduto nella vittoria fino alla fine.