BASKET RESANA TV-PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI 60/77

BASKET RESANA TV

Casati 11, Scapinello 4, Miatello 2, Marcon 7, Perocco, Olivetto 9, Campagnaro 17, Nalesso, Cecchinato 8, Basso 2.

all. Cavalli

ass. all. Miatello

t/l 13/24  t/2 19/38  t/3 3/17

 

PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI

Vendramini 2, Gusso 13, Rosada 14, Toffolo 13, Pravato, Laganà 8, Montino 21, Costantini, Agostinetto 6, Serena, Casagrande.

all. Romanin

ass. all. Torcellan

t/l 17/31  t/2 18/39  t/3 8/11

arbitri: De Rico di Venezia e Frigo di Montagnana Pd

parziali:

1 quarto 15/27   15/27

2 quarto 32/45   17/18

3 quarto 49/61   17/16

4 quarto 60/77   11/16

usciti cinque falli: Laganà

fallo tecnico ad Agostinetto

 

note:

…e poi c’è Gusso, c’è ancora quel giovane quarantenne di Ivan Gusso che recupera palla, va a rimbalzo, porta su palla, difende come carro armato e per concludere va in contropiede. Senza togliere nulla all’ottima prestazione della squadra con un primo quarto stellare, pensate al 7′ in vantaggio per 8/23, il Capitano ha dato una dimostrazione dell’ abc della pallacanestro; alla fine ha dimostrato che con grinta ed abnegazione in allenamento l’età non conta. Da far rivedere ai giovani del nostro settore giovanile.

Una partita iniziata con Serena a riposo precauzionale dopo le viste al pronto soccorso a seguito della botta in testa subita in allenamento e con Agostinetto gestito in maniera attenta a causa dei problemi alla schiena. Romanin schiera Gusso, Rosada,Toffolo, Laganà e Montino; dalla parte opposta Cavalli inizia con Casati, Miatello il rientrante Marcon, Campagnaro (migliore dei suoi) e Cecchinato. Detto del vantaggio iniziale, frutto di un ottimo avvio di Laganà e delle tre triple consecutive di Toffolo, il secondo periodo continua con il Parco Turistico Cavallino Treporti in costante vantaggio sui dieci punti circa.

Dopo l’intervallo reazione trevigiana con Campagnaro che tenta un’improbabile rimonta ed arrivano fino al meno cinque al 8′ complice un fallo tecnico ad Agostinetto 49/54. Laganà rompe il lungo digiuno a canestro del Litorale e l’ultimo quarto è un controllo totale della partita da parte della squadra veneziana.

Ottime prove dei singoli, a cominciare da Rosada che sta entrando sempre più nei giochi di Romanin e di Laganà; Toffolo e Montino invece costanti come sempre e certezze per i colori della Baia.

Come detto quindi un prima trasferta del Litorale molto positiva.

Alla prossima.