Benetton Treviso-Parco Turistico Cavallino Treporti 71/74

Benetton TrevisoMichelin 1 0/3 0/2, Simeoni 0/1 da 3, Coassin 0/3, Sarto, Varaschin 13 5/8 0/4, Esposito 1 0/1 0/1, Fazioli 15 1/4 3/5, Rossi 10 3/4 da tre, Barbon 7 2/4 1/4, Mavric 14 5/7 0/1, Lovisotto 10 3/7 1/2, Ambrosin.

all. Mian

ass. all. Zanco

t/1 19/30 t/2 14/29 t/3 8/20
Parco Turistico Cavallino Treporti

Vendramini, Gusso 31/5, Rosada 8 1/7 2/3, Toffolo 2 1/4 0/1, Laganà 10 5/8, Milazzo, Montino 20 6/10 2/6, Costantini, Agostinetto 14 6/13, Serena 17 3/6 3/4.

all. Romanin

ass. all. Torcellan 

t/1 7/12 t/2 23/53 t/3 7/14

arbitri: Brocca di Martellago e Pinna di Salgareda

parziali:

1 quarto 15/17 15/17

2 quarto 19/17 34/34

3 quarto 18/16 52/50

4 quarto 19/24 71/74

usciti cinque falli: nessuno

fallo tecnico a Montino ed Agostinetto
note: nove su nove. Con il lato B (termine più elegante di quello usato da una gentile amica che ha commentato il nostro post della vittoria), o senza lato B anche a Treviso e’ stata vittoria. E che vittoria! Una vittoria di squadra, dove tutti hanno dato il loro contributo al successo; successo che è stato in bilico per tutta la partita e che a sei minuti dal termine della gara, la squadra trevigiana ce lo aveva in pugno, conducendo per 64/55.

Da dire anche che tutta la partita e’ stata giocata in maniera intensa da entrambe le formazioni: purtroppo però la stessa e’ stata viziata dalla negativa serata della coppia arbitrale che in più occasioni ha fatto fischi per fiaschi per dirla in maniera ironica. Gli stessi tiri liberi tirati dalle due formazioni la dicono lunga sul metro arbitrale: 30 per i trevigiani, 12 per il Parco Turistico Cavallino Treporti. Anche i due falli tecnici dati ai due giocatori della Baia ne sono un esempio, mentre in campo opposto in una situazione analoga alle precedenti ed a tre secondi dalla fine il fischio e’ rimasto in bocca senza emettere il tradizionale rumore! 

La squadra trevigiana, un ottima squadra, composta da giovani under 20 del famoso settore giovanile ha retto molto bene al clima della partita; del resto anche se sono giovani, trattasi di una selezione di giocatori provenienti da più parti e in fondo trattasi sempre di una società che ha fatto la storia della pallacanestro in Italia.

Venendo alla partita da dire che i primi due quarti hanno visto le due formazioni alternarsi nel punteggio. Nel terzo quarto, al 7′ il primo vero allungo dei trevigiani 50/41. Ultimo quarto con triple di Montino prima e di Serena poi al 8′ per il vantaggio ospite. Laganà poi (grande partita la sua sotto il canestro assieme anche ad Agostinetto che in difesa ha certamente vinto il duello con i pari altezza trevigiani), per il 69/69. Ultimo minuto di tranche agonistica; Marco Rosada il migliore in campo, realizza una tripla dall’angolo dove probabilmente solo lui ci credeva per il 71/74. Benetton in attacco e a 32″ dalla fine Serena che commette un fallo antisportivo su Fazioli in tiro da tre punti. Lo stesso in lunetta però, con la mano tremante sbaglia tutti e tre i liberi a disposizione. Rimessa in attacco ancora per Treviso che non riusce a concretizzare. Altra rimessa a tre secondi dal termine con tiro trevigiano senza successo. Che dire: una grande prova di squadra del Litorale Nord dove tutti hanno portato un mattone per la vittoria. E quello che a noi più piace, e ci sia consentito per una piccola società e’ che nel debutto contro una blasonata società alla fine Cavallino batte Benetton Treviso. 

www.asdlitoralenord.it