BUSSOLENGO VR-PUNTA GIALLA LITORALE NORD 90/73

BUSSOLENGO VERONA
Pacione 9, Vanzini 5, Pistorelli 5, Molisani 10, Bertani 2, Gironi 9, Bortolameazzi, Zanella 11, Scolaro 18, Babic 21.
all. Zappalà
ass. all. Schiona

PUNTA GIALLA LITORALE NORD
Gusso 18, Buratto 2, Toffolo 4, Vendramini 4, Pravato 1, Milazzo, Bianco 5, Costantini, Piccolo, Agostinetto 10, Serena 29, Mestriner.
all. Romanin
ass. all. Torcellan/Cover

arbitri:
Lavarda di Thiene Vi
Dal Bello di Castello Godego Tv

parziali:
1 quarto 20/13   20/13
2 quarto 24/23   44/36
3 quarto 17/23   61/59
4 quarto 29/14   90/73

usciti cinque falli: Buratto, Vendramini, Toffolo
fallo tecnico alle panchine
tiri da tre punti: Bussolengo (Pacione 1, Vanzini 1, Pistorelli 1, Scolaro 4), Litorale (Serena 4)
tiri liberi B. 27/33 L.11/13
tiri da due B. 21/41 L. 25/4
tiri da tre B. 7/14 L. 4/16

note:
gara uno di semifinale per il Litorale che ritorna in campo a meno di 48 ore dal termine dei quarti di finale, al contrario dei veronesi che hanno goduto di otto giorni di riposo. Avversario il Bussolengo, squadra completa in ogni reparto, con gente di esperienza che ha giocato in serie superiori e che sicuramente è superiore alla nostra formazione. Tra tutti Babic che con il suo inizio partita ha permesso alla propria squadra di partire 9/0. Primo canestro gialloblu di Ivan Gusso al 4′ e poi di Riccardo Serena al 6′ 13/7.
Secondo quarto con Agostinetto 2+1 realizzato e punteggio 21/18. La partita potrebbe scorrere tranquilla e veloce tra due squadre che giocano a basket, anche duro a volte, ma sempre a basket; potrebbe, perchè i due arbitri certamente non all’altezza della situazione ed un po’ fuori dalle fasi di gioco, rovinano tutto sanzionando falli a go go solo in un versante, immaginate quale. Alla fine della partita si conteranno 29 falli fischiati alla nostra squadra contro i 16 agli avversari, quasi il doppio: al termine dei primi due quarti la media veniva rispettata 16 contro 8 e con Buratto, Vendramini e Toffolo già con tre falli. Ancora più decisivo il quoziente tiri liberi; a fronte dei nostri 11/13 i veronesi ne hanno avuto 27/33. Praticamente ad ogni nostro tiro ne corrispondevano tre degli avversari.
Nonostante tutto, nel terzo quarto, Serena e Gusso, due spine nel fianco agli avversari, autori a mio avviso della loro migliore prestazione stagionale, riuscivano a portare il Litorale a meno uno al 6′ 48/47, al 8′ 52/53. Gli arbitri decidono poi di fischiare un fallo tecnico a coach Romanin per il motivo che probabilmente solo loro sanno e sapranno. Al 9′, dopo questo episodio allungo Bussolengo 54/61, ma Riccardo è là, si chiude a meno due.
Ultimo quarto con Agostinetto che pareggia la partita e subito dopo sempre grazie a lui primo vantaggio litoraneo al 3′ 61/63.
Da questo momento in poi, la mancata rotazione nostra dei giocatori perchè usciti per falli, la stanchezza per gli impegni ravvicinati, i continui fischi contro, ma merito anche degli avversari e soprattutto di Scolaro che con quattro “bombe” in sequenza, chiude la gara.
Ultimi minuti di gioco solo per finire la partita e si va a gara due mercoledì prossimo in casa: è un’altra gara, è un’altra partita, la squadra ne è conscia. Resettare tutto e si riparte, in fondo è il bello dei playoff.