CARLO AGOSTINETTO

agostinetto

Oggi Vi presentiamo Carlo AGOSTINETTO giocatore che ormai da anni sostiene e onora i colori della baia,  giocatore carismatico dotato di agilità, aggressività e resistenza fisica. Il suo soprannome è “SKY” (cielo), dato proprio dalla sua caratteristica principale, la verticalità.
Gli abbiamo rivolto delle domande curiose insieme alla squadra delle giovani esordienti sempre pronte ad incitarlo durante le partite in attesa di qualche sua giocata spettacolare:

Data di nascita? – Altezza e ruolo?
06/05/1982 – 2 metri,  ala forte.

Il tuo curriculum cestistico?
Con San Doná e Jesolosandoná dalla serie d alla b1 con coppa Italia di b2…poi un anno al sud per poi tornare in zona fino alla baia.

Da quanto tempo giochi a basket e perchè hai scelto questo sport?
Gioco ormai da 30 anni; gioco da quando avevo cinque, sei anni. All’inizio era solo un gioco ed ho provato altri sport ma nessuno mi aveva rapito come questo.

Gli allenamenti sono duri? E quante volte riesci a schiacciare in un allenamento?
Ad inizio stagione sono tosti poi pian piano si entra in circolo e diventa un pò più facile. Durante un allenamento finché nessuno ti difende, schiacciare non è poi così difficile, è quando hai un difensore davanti che cambia tutto…bisognerebbe chiederlo ad Ali, lui si che schiaccia sempre.

Quali sono le tue aspettative per quest’anno e cosa miglioreresti nel Basket?
Spero di riuscire ad arrivare a giocarmela fino in fondo. Vorrei che si tornasse a pensare di più al gioco in sé ed hai valori che trasmette lasciando perdere le questioni di regolamenti che spostano l’attenzione troppo fuori dal campo.

Qual’è il tuo giocatore preferito?
Bè direi senza dubbio Ivan Gusso.