dal Corriere delle Alpi BL

Il Litorale è superiore, Feltre eliminato

Basket, play off Serie D. Si ferma la corsa della squadra di Gobbo, che paga le assenze e rende onore agli avversari

Email
di Raffaele Scottini

FELTRE. Che peccato. Finisce l’avventura del Feltre basket nei play-off, eliminata dal Litorale che ieri sera ha chiuso la serie espugnando la Luzzo in gara 2, dopo aver vinto la prima domenica a Venezia, al termine di una partita in cui la Joint and Welding gioca bene e lotta, ma tira male, segnando solo 24 punti nella metà iniziale di gara. Il 25 per cento da due e il 30 da tre nel primo tempo fanno la differenza in negativo rispetto al 50 per cento dal campo degli avversari, che nella ripresa allungano.

Senza pivot di ruolo (Mares non c’è e nemmeno Ferroni), il quintetto di Gobbo parte 3-0 con un canestro più fallo di Botti. I ritmi sono altissimi e il Litorale è una corazzata che ci mette poco a sorpassare 3-8. E i padroni di casa difendono anche bene, peccato che i veneziani siano molto più precisi quando alzano le braccia per tirare. I feltrini sono su tutte le linee di passaggio, aggressivi in difesa e chiudendo gli spazi in area. Recuperano anche qualche pallone e come da piano partita aumentano il numero di tiri andando alla conclusione nei primi secondi dell’azione, ma poi guardano il tabellone e sono a meno 7 (10-17) a 3’11” col Litorale che ha 3 su 4 dall’arco contro l’1 su 7 dei ragazzi di Gobbo. Zuccolotto riavvicina i suoi sul 12-17 con cui si chiude il primo quarto e la J&W rimane a contatto anche nel secondo, anzi si rifà sotto a meno 3 (21-24) a 4’43” con la tripla di Botti. Gioca bene il Feltre, però è poco preciso in attacco e nonostante l’ottima difesa (che intanto si è schierata a zona) non riesce a ricucire lo strappo. Un paio di volte il ferro sputa i tiri dei padroni di casa, gli ospiti muovono il pallone che è una meraviglia, piazzano un altro break di 0-5 e siamo 24-35 a 2’08”, che diventa 24-40 all’intervallo.

In avvio di terzo quarto il Litorale sale a più 20, scappa a più 25 (26-51) a 5’50” e non si volta indietro, amministrando nel quarto periodo.