DICONO DI NOI: Basket Europa Bolzano

bolzanoSesta giornata di ritorno e al PalaMazzali arriva Litorale nord, quarto in classifica. In casa Europa si registrano ancora le defezioni di Gaye e Bazzan. Primo quarto a ritmi abbastanza bassi con le squadre che si equivalgono e  concludono il parziale sul +1 a favore degli ospiti. Nel secondo quarto iniziano ad alzarsi le percentuali dal campo e il punteggio diventa più corposo grazie alla buona precisione dall’arco sia dall’una che dall’altra parte: alla sirena finale il tabellone segna 31-35 in favore dei veneti ma partita ancora apertissima e tanto da recriminare ancora una volta per i tanti liberi sbagliati che non permettono di concretizzare l’ottimo lavoro fatto sul campo. Consapevoli della nostra forza e delle buone prove di questo ultimo mese e mezzo , che però non si sono concretizzate in altrettante vittorie sonanti ,  la squadra entra in campo nel terzo quarto con la rabbia agonistica e gli stimolati giusti mostrando una super difesa e mettendo finalmente una bella museruola a Serena che nei primi due quarti ha letteralmente portato a scuola i nostri giovani esterni. Il terzo quarto come detto inizia con un parziale  di 12-2 con i nostri che prima agganciano e poi sorpassano allungando Litorale , Bailoni ci mette del suo siglando 9 punti nel quarto e trascinando i suoi , bene comunque la reazione di tutta la squadra e bene finalmente anche Klyuchnyk che garantisce nella rotazione di coach Massai  quella continuità in termini di rimbalzi e giocate offensive anche nei confronti dei compagni (vedi due scarichi da tre proprio a Bailoni e vedi assist al bacio sotto canestro a Basile). Come detto il gioco in attacco dell’Europa è fluido e la difesa aggressiva al punto giusto (peccato per la stoppatona di Klyuchnyk che esalta le tribune biancoverdi ma viene cancellata dal fischio arbitrale); gli avversari faticano a trovare il bandolo della matassa: Coach Romanin è costretto a chiamare ben due time out prima di riuscire a far riprendere i suoi e con un canestro sulla sirena dopo l’ennesima stoppata di Klyuchnyk  (con i 24 sec. però ampliamete scaduti)  riesce a limitare i danni: +5 per l’Europa a 10′ dal termine. Il quarto quarto ritorna sul livello del primo: pochi canestri e tanti errori da tutte e due le parti. Tobaldi nonostante un’ottimo apporto difensivo non riesce ad essere innescato correttamente nei giochi in scarico prendendosi purtroppo tanti tiri non volutamente forzati allo scadere dei 24 sec. , sintomo di una ritrovata energia in difesa specie con l’utilizzo della 2-3 da parte della squadra veneta. Litorale di fatto in questo ultimo quarto riesce a ricucire punticino su punticino lo strappo e si arriva agli ultimi 2′ di gioco praticamente testa a testa e qui sale in cattedra un SUPER Sipala: tre (!!!) sfondamenti presi in altrettante azioni permettono all’Europa di rimanere davanti anche dopo alcune sanguinose perse sul press di Litorale. Negli ultimi secondi inizia il gioco di nervi dei falli sistematici: Tobaldi subisce fallo e dalla  lunetta fa  1/2 lasciando l’Europa a +2 con una manciata di secondi da giocare. Litorale si crea un ottimo tiro dall’arco: errore da 3pt rimbalzo in attacco e canestro, ma l’arbitro fischia: passi e canestro annullato! Dal video comunque il fischio dell’arbitro è risultato essere corretto vista la passeggiata fatta dal giocatore prima di tirare. L’Europa ce la fa quindi portando finalmente a casa 2 punti pesanti contro una squadra di alta classifica che sino ad ora ha fatto un’ottimo campionato ed ha in organico giocatori di categoria superiore. Da registrare per gli ospiti l’ottima prova offensiva del duo Montino/Serena con 38 pt. finali a referto. Ottima e solida la prova di Bailoni ,Basile  ,Klyuchnyk  e capitan Ronconi….ottima comunque la prova corale di tutto il gruppo che hanno portato via con i denti e con le unghie questa sofferta ma meritata vittoria….