DICONO DI NOI: ONORE AI VINCITORI-IL LITORALE PASSA A VERONA

Davanti ad un più determinato Litorale, i giocatori di casa della Cestistica devono alzare bandiera bianca e perdere l’imbattibilità casalinga. Nei primi due quarti i biancorossi, subiscono in difesa la determinazione e la rabbia agonistica degli ospiti, che trovano punti dalle penetrazioni di un un ottimo Rosada e dall’arco con i tiri da tre punti di Montino, che trascinano la squadra del Litorale. .I parziali dei primi due quarti sono poca cosa per i padroni di casa che vanno al riposo lungo sul -20. Il tabellone dice 26-46 per gli ospiti. I soli 26 punti iscritti a referto , sono l’espressione dell’inconsistenza espressa in campo rappresentando le scadenti percentuali di tiro e la pochezza della difesa. Fortunatamente, al rientro dagli spogliatoi, i padroni di casa dimostrano di voler vendere cara la pelle e iniziano a difendere con maggior aggressività cercando l’impresa di recuperare i 20 punti di scarto. Affidandosi in attacco alle giocate del lungo Damiani, iniziano a recuperare punto dopo punto e chiudono il quarto sul -13. Nell’ultimo quarto danno il tutto per tutto e quando mancano 3’,50” arrivano al minimo scarto del -2. Purtroppo le giocate sotto canestro non riescono ad essere sufficienti per raddrizzare da sole la partita. Ci vorrebbe anche l’aiuto degli esterni, che però continuano ad essere imprecisi, non riuscendo così ad impensierire più di tanto la difesa degli ospiti che possono concentrarsi così, solo sulla marcatura del lungo veronese.Le percentuali di tiro da fuori dei veronesi padroni di casa, continuano ad essere largamente insufficienti. Come spesso accade in queste occasioni, quando si sbaglia il tiro del “possibile pareggio”, si finisce per dare spazio alle giocate avversarie che portano il punteggio finale sul 57 a 66, che decreta la loro giusta vittoria. Alla squadra ospite del Litorale, vanno i nostri complimenti. Oggi , hanno dimostrato di essere più precisi e vogliosi di fare loro questa partita. Ai giocatori della CESTISTICA, va invece un“BRAVI” per il girone di andata che hanno disputato, con l’augurio che da questa sconfitta si possa migliorare e disputare un girone di ritorno migliore di quello d’andata. Il campionato è ancora lungo e non mancheranno le occasioni per dimostrare quale è il nostro valore.

VIA