DICONO DI NOI: www.vigorbasket.com

Non basta la rimonta!

La trasferta che avrebbe dovuto confermare la ripresa della Vigor in questo rush finale di campionato, conferma invece le solite difficoltà di gioco e
la mancanza della giusta “cattiveria” agonistica che servirebbe in certi incontri.
La partita inizia con un tripla a tripla tra Montino e Cagnoni, con il primo che va poi a realizzare 8 dei primi 10 punti di squadra contro i primi 5 punti
Vigor messi al referto dal nostro “red mamba”, e prosegue, purtroppo, sulla falsa riga del 1º quarto di domenica scorsa, ovvero con la difesa che fa
acqua da tutte le parti, lasciando 26 punti ai padroni di casa (4/4 da tre e canestri facili per Guisse sotto canestro).
Nel 2º periodo la musica inizia a cambiare, le polveri si bagnano per ambo le squadre, ma una tripla del solito Cagnoni un po’ prima della sirena ci
permette di rosicchiare 3 punti e ridurre minimamente il gap all’intervallo lungo.
Al rientro dagli spogliatoi, come spesso è accaduto in questa stagione, in campo sembra quasi scendere un’altra squadra che, trascinata dalla
verve di Mariani, recupera e sorpassa gli annichiliti litoranei costretti al timeout per interrompere l’inerzia.
Da qui la partita diventa un lungo punto a punto, coi ragazzi di Teso che tengono la testa del punteggio ma senza mai allungare perché ai canestri
di Montino e Agostinetto rispondono le bombe di Cagnoni e Cinganotto ed i canestri di Mariani e Spessotto. Sono una tripla ed un contropiede di
Vecchiato a tagliarci però le gambe a pochi minuti dall’ultima sirena e nel finale convulso è il sangue freddo dei litoranei ad avere la meglio.
Domenica prossima arriverà l’Albignasego che, dopo aver sconfitto il Lido si trova al quinto posto in classifica, a 6 punti di distacco dalla nostra
squadra.
E’ chiaro che da ora in poi, nelle sei partite che mancano alla fine della regolar season, ogni partita sarà decisiva per poter entrare nei playoff.
Forza Vigor…sempre!!

 

via