PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI – DEIRON SPINEA 67/72 (18/14 28/31 40/52 67/72)


PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI LITORALE NORD
Silvestrini 4, Marella 2, Toffolo 12, Enzo, Costa Daniele, Andreoni 17, Ragazzi 8, Costa Francesco 2, Conte, Zorzetto 2, Di Laurenzio 10, Davanzo 10.
all. Scarpa
ass. all. Costa

DEIRON SPINEA
Delle Monache 14, De Pieri 2, De Lazzari 24, Palmarin 2, Zatta 10, Baratto 6, Pedenziani 3, Barbiero, Spellanzon, Pigozzo 4, Nalesso 7.
all. Indelicato
ass. all. Povellato

arbitri:
Niero di Padova e Bolzonella di S..M.Sala Ve

usciti cinque falli: nessuno
fallo tecnico a De Lazzari e Palmarin

note:
che fosse l’avversario molto ostico e difficile già si sapeva. Che fosse la squadra più completa e d’esperienza del campionato anche questo si sapeva. Che giocassimo in campo neutro anche questo si sapeva, anzi addirittura tre ex Jesolo e quindi certamente favoriti nel campo. Nonostante questo noi abbiamo disputato una partita molto strana con un’ottima partenza, al 3′ 8/4, al 8′ 16/10. Purtroppo però per noi Delle monache e soprattutto de Lazzari nel secondo quarto hanno preso in mano la gara ed al 9′ il 25/31 ci sta tutto. La nostra squadra sembra come scomparsa e gran parte dei nostri ragazzi dimostrano di temere molto gli avversari. Il tiro dalla lunga distanza è il grande assente dalle nostre parti, come pure i rimbalzi. Anche i nostri molti errori da sotto la dicono lunga sull’andamento della gara. Il terzo periodo vede scappare lo Spinea dove al 6′ raggiunge il più dieci 33/43. Addirittura nell’ultimo quarto la partita sembra chiudersi definitivamente al 2′ dove il nostro svantaggio raggiunge i 14 punti 40/54. Al 8′ 59/65. Davanzo a questo punto mette dieci punti consecutivi ed assieme a due triple di Toffolo a 1’16” il distacco è solo di 4 lunghezze 65/69. Addirittura solo due a 39″ dalla fine dove un canestro di Davanzo porta il punteggio a 67/69. Purtroppo l’azione seguente, molto ma molto dubbia, vede fischiare un fallo ad un nostro giocatore anche se ai più sembrava un’azione viziata da infrazione di passi. Liberi per lo Spinea e partita chiusa. Peccato anche se alla fine obbiettivamente gli ospiti hanno meritato la vittoria. Sarà per la prossima.

CONDIVI ARTICOLO