Parco Turistico Cavallino Treporti-Fiamma Bassani Venezia 73/64

Parco Turistico Cavallino Treporti 

Andreoni 9, Pellegrinotti 5, Toffolo 5, Costa Francesco 18, Carnio, Costa Daniele, Boem, Rigutto 2, Marella 7, Conte 14, Zorzetto 8, Almacolle 5.

all. Scarpa

Ass. All. Costa/Borin

t/1 28/34 t/2 18/49 t/3 3/14

Fiamma Bassani Venezia 

Cipolato 4, Vavasori 4, Facchinetto 20, Pasin 8, Conz 9, Rossi 11, Carrer, Contin, Scarpa 8, Massini.

all. Regalini 

Ass. All. Andreutto/Ballarin 

t/1 12/22 t/2 20/50 t/3 4/12

arbitri:

Dike di Padova e Cardazzo di Venezia 

parziali:

1 quarto 17/17

2 quarto 36/34

3 quarto 51/52

4 quarto 73/64

usciti cinque falli: Toffolo, Pasin 

fallo tecnico a Rossi e Scarpa (2)

note:

che fosse una partita difficile si sapeva già prima di scendere in campo. L’aria di derby fa sempre un certo effetto nei giocatori ed alla fine ne è diventata una partita mediocre da un punto di vista spettacolare. 

Il Fiamma sceso in casa della Baia ha riportato subito alla memoria tempi ormai passati; vedere in panchina coach Regalini per anni anima della Serenissima Edilenzo, assistito da Ballarin anche lui ex di turno con in tribuna il grande coach Emilio Greco, a nostro parere una guida per chi fa questo mestiere, ha fatto subito diventare la partita molto intensa.

Parte bene il Bassani che domina soprattutto nei rimbalzi offensivi (alla fine saranno 16) anche se al 7′ il Litorale conduce 11/7.

Ripresa di quarto ed un bel recupero di Almacolle, sempre più presente nei giochi di coach scarpa per il 22/17. Da dire che il capitano Toffolo si è dovuto accomodare presto in panchina gravato da falli. Al 2′ due triple di Facchinetto, miglior realizzatore della partita, per il 24/23.

Ripresa di partita dopo l’intervallo e dopo aver visto in gioco anche i 2002 Carnio e Costa Daniele e continua la parità, 40/40 al 3′ e tre minuti dopo 48/48. Al 7′ grazie a Scarpa per la Fiamma che realizza il più quattro 48/52. Un minuto dopo però allo stesso giocatore gli viene affibbiato un fallo tecnico e successivamente un altro che lo costringono ad abbandonare il campo; decisione a nostro parere grave e che non ci stava!

Ultimo quarto, rientra Toffolo che piazza una tripla per il più cinque Litorale 59/54. Nonostante tutto la partita sembra sempre in bilico, ma i falli dei Veneziani mandano continuamente in lunetta Giovanni Conte che alla fine piazza dalla linea della carità 11/11 personali ed una media di squadra pari al 82%!

Alla fine è vittoria Baia, la quarta di fila, che ci mantiene al terzo posto in classifica, posizione come già detto la scorsa settimana insperabile la scorsa estate e che ci fa andare tranquilli ma molto caricati sabato prossimo ad affrontare l’altro  derby veneziano in casa dell’Alvisiana. 

Come si diceva infine una volta, l’ambiente è sereno continuiamo così!