Parco Turistico Cavallino Treporti-Gemini Murano 69/72

Parco Turistico Cavallino Treporti 

Ciulu 11, Contessa 18, Toffolo 6, Costa Francesco 2,  Pasqualetto 9, Di Laurenzio 1, Costa Daniele, Romano 8, Coretti,  Lenti Ceo 13,Marella, Almacolle 1.

all. Teso

ass. all. Bianco 

t/1 19/22 t/2 13/45 t/38/23

Gemini Murano Ve

Magni 14, Causin 18, De Pieri,  Groppi 2, Sperti  1, Magnanini,  Petteno 7, Sambucco 5, Mantovani,  Gomirato,  Berlic 13, Creznar 12.

all. Ferraboschi 

ass. all. Bettera 

t/1 14/27 t/2 20/37 t/3 6/19

arbitri:

Gavagnin di Marcon Ve

Zanelli di Motta di Livenza Tv 

parziali:

1 quarto 15/20

2 quarto 37/34

3 quarto 55/59

4 quarto 69/72

usciti cinque falli: Sambucco 

fallo antisportivo a Lenti Ceo

note:

da dire subito; una bellissima partita chiusa alla fine con la vittoria della squadra che doveva vincere, il Murano appunto.

La partenza è stata di marca ospite al 4′ 2/9. Cinque punti di un Gianluca Contessa, immarcabile questa sera ed il Litorale si avvicina 7/9.

Secondo quarto con allungo muranese al 2′ 15/24. Tripla di Toffolo al 3′ e poi al 7′ ed è perfetta parità 28/28. Al rientro dall’intervallo lungo il Murano spinto da Causin ed i canestri del nuovo arrivato Berlic allunga, al 5′ 40/48. Tre minuti dopo tripla di Pasqualetto 49/54.

Al 3′ dell’ultimo periodo un canestro di Romano ed è il meno due 59/61. Tripla di Causin al 5′ 60/66 ed il Murano sembra prendere in mano la partita definitivamente. Al 9′ con un 2/2 ancora di Causin allunga 63/69. Però quando scorrono i titoli di coda nell’ultimo minuto, prima Contessa e poi Lenti Ceo con due triple riportano la Baia al meno uno 69/70. Rimessa veloce Murano a 31″ e Magni subisce fallo che però dalla lunetta non realizza 0/2. A 28″ Groppi ancora in lunetta con 0/2. Lo stesso realizza 1/2 per il 69/72. Ultimi sei secondi di gioco, rimessa dal fondo e Contessa subisce fallo, per molti antisportivo ma non per gli arbitri. Il Murano non è in bonus e quindi può spendere falli. A due secondi dalla fine Contessa prova da tre punti per il pareggio ma anche in questa occasione un azione dubbia non sanzionata e Murano può quindi festeggiare. 

Alla fine un grandissimo Litorale che ha tenuto testa e che testa alla corazzata Murano che a nostro parere può già cominciare a contare quante giornate restano per festeggiare la promozione. Una squadra decisamente al di sopra di tutte le altre.

E tanto per non farci mancare niente appuntamento domenica prossima a Roncade per incontrare l’altra capolista.