PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI – SECIS JESOLO 71/52

PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI
Vendramini 2 1/1, Gusso 6 3/6 0/1, Rosada 5 2/6 0/2, Toffolo 2 1/3 0/1, Pravato 4 1/2 0/1, Laganà 12 5/11 0/1, Milazzo, Montino 9 3/5 1/4, Costantini 6 3/3, Agostinetto 8 2/4, Serena 17 4/8 2/5, Casagrande.
all. Romanin
ass. all. Torcellan
t/1 12/21  t/2 25/49  t/3 3/15

SECIS JESOLO
Munerotto, Lucchetta 4, Dal Maso 2, Saltarel, Ambrosin 11, Maestrello M.9, Regazzo, Cia, Maestrello N.8, Ruffo 6, Bassetto, Dalle Monache 12.
all. Guerra
ass. all. Teso
t/1 20/24  t/2 10/27  t/3 4/17

arbitri: D’Avanzo di Albignasego Pd e Parisi di Padova
parziali:
1 quarto 14/12  14/12
2 quarto 23/10  37/22
3 quarto 17/13  54/35
4 quarto 17/17  71/52
usciti cinque falli: Rosada, Munaretto, Ambrosin, Ruffo
fallo tecnico a Montino

note: finta, controfinta, finta ancora, giro sul piede perno, finta, finta ancora di tiro e canestro: questo è il suggello finale di Riccardo Serena che nell’ultima azione della partita ha portato a spasso la difesa per poi segnare il canestro finale per il tripudio del pubblico gialloblu.
Una partita quella del Parco Turistico Cavallino Treporti vinta sul campo in maniera netta, superiore allo Jesolo per tutti i quaranta minuti e dal pubblico sugli spalti gremiti, in un tripudio di colori giallo blu. Una partita magistrale giocata dai ragazzi del Litorale Nord, i quali hanno svolto il compito preparato da coach Marco Romanin alla perfezione; come quando uno va all’esame di maturità e riesce a dare il meglio di sè per il diploma. Marco Romanin abbiamo detto: sicuramente la sfida dei coach è stata vinta da lui in maniera netta. Costringere il miglior attacco del campionato a realizzare solo 52 punti è qualcosa di stupefacente. Se poi di questi 52 punti 20  arrivano  dai tiri liberi rende ancora meglio l’idea di quanto ieri sera il Litorale Nord è stato superiore. Una difesa esemplare di tutti i ragazzi, Montino che difende sull’amico Maestrello e gli concede solo nove punti, Gusso, Agostinetto e Laganà che si alternano sui pivot jesolani e raccolgono 39 rimbalzi totali contro i 26 degli ospiti. Ed inoltre i play Rosada e Pravato che hanno  diretto l’orchestra con il vestito delle grandi cerimonie. Anche chi ha giocato poco tipo Toffolo e Vendramini hanno fatto il loro compito alla perfezione, con quest’ultimo che piazza un canestro dall’angolo in un momento importante della partita. Lo lasciamo per ultimo perchè merita la citazione particolare: Fabrizio Costantini entrato nel secondo quarto. Che dire: la sua più grande prestazione nei campionati senior. Un 3/3 dai due punti la dice tutta su come ha giocato; devastante e in soli quattro minuti di gioco!
Volutamente in questa partita tralasciamo i parziali e tutti i numeri che generalmente si danno.
Ultime due cose: il pubblico. Autentico sesto uomo in campo per tutti i quaranta minuti. Ed inoltre palestra esaurita con molta gente purtroppo che non è riuscita ad entrare. Seconda cosa: la presenza per la prima volta del Sindaco di Cavallino Treporti Roberta Nesto, che assieme all’assessore allo sport di Jesolo Ennio Valiante ed al Presidente del Comitato regionale Veneto della Fip Bruno Polon hanno dato lustro alla grande sfida delle spiagge come è stata denominata.
Alla prossima.