Pulimac Verona/ Parco Turistico Cavallino Treporti 57/66

Pulimac VeronaBovo 2, Sesta, Ziliani 8, Lugoboni, Pacione 6, Fabbian 2, Filippini 10, Soave 4, Damiani 22, Filipozzi, Brunelli 3, Bertani.

all. Zappala’

ass. all. Piotto

t/1 13/17 t/2 16/41 t/3 4/16
Parco Turistico Cavallino Treporti 

Vendramini, Rosada 13 2/2 2/5, Zen, Toffolo 4 2/4 0/2, Pravato, Laganà 6 2/5, Milazzo, Montino 18 2/5 4/10, Costantini 8 1/1 1/2, Agostinetto 6 3/5, Serena 11 5/12 0/2, Casagrande.

all. Romanin

ass. all. Torcellan

t/1 11/17 t/2 17/34 t/3 7/21

arbitri: Fighera di Istrana TV e Frigo di Montagnana Pd

parziali:

1 quarto 12/22 12/22

2 quarto 14/24 26/46

3 quarto 14/7 40/53

4 quarto 17/13 57/66

usciti cinque falli: Agostinetto

fallo tecnico alla panchina Verona

note:

al termine della partita nel primo post abbiamo definito una delle più belle partite della storia del Litorale Nord. In effetti la prestazione offerta dalla nostra squadra a Verona e’ stata a tratti praticamente perfetta. Guidati da un Rosada in edizione spaziale, recuperato dall’infortunio di mercoledì solo in estremis, ha iniziato subito realizzando sei punti, ma soprattutto una spina nel fianco della cestistica. Un Marco Rosada che ha diretto l’orchestra in maniera impeccabile stanti anche le assenze di Pravato e Vendramini a referto per onor di cronaca.

Al 7′ 10/15 per un Litorale super; entra anche il giovane Fabrizio Costantini. Un’altra prova stupefacente. Allo scadere del quarto subisce fallo su tiro da tre: freddo in lunetta li realizza tutti.

Ancora lui al 3′ del secondo quarto con una tripla per il 16/27. Al 8′ 21/41 e partita in controllo della Baia.

Al rientro dopo il lungo intervallo il Litorale sbaglia alcune palle per chiudere la partita. Verona reagisce e si porta al 7′ 37/50. Rosada piazza allora una tripla di capitale importanza.

Ultimo quarto vede il Verona riaprire la partita spinto da quel grande giocatore che è Damiani. Al 7’il vantaggio per la Baia e’ di soli quattro punti 53/57 ed inerzia tutta per i veronesi. Prima Agostinetto e poi Serena per il 55/61. A 1’30” dalla fine Montino piazza una bomba di capitale importanza per il 57/64. A 1’15” il Litorale perde palla, in attacco Verona sbaglia e Montino lancia Toffolo in contropiede per il canestro del trionfo.

Che dire: alla fine dopo una bellissima partita, il Parco Turistico Cavallino Treporti ha vinto in maniera netta e meritata. Da questa sera Jesolo da solo primo in classifica: avanziamo una cena da loro!

Alla prossima sabato a Trento.