Us Alvisiana Ve – Parco Turistico Cavallino Treporti 77/62

Alvisiana Venezia

De Nat 11, Battistin, Donadon 12, Parisatti 5, Venturini, Zavagno 3, Garzia 5, Sartor 8, Benatelli, Caraffa 18, Vianello 15.

all. Scarpa 

Ass. All. Favaretto 

t/1 19/29 t/2 20/42 t/3 6/17

Parco Turistico Cavallino Treporti 

Andreoni 13, Pellegrinotti, Toffolo 6, Costa Francesco 7, Carnio, Boem, Rigutto 6, Marella 4, Conte 3, Zorzetto 10, Cedolini 5, Almacolle 8.

all. Scarpa 

Ass. All. Costa/Borin

t/1 5/9 t/2 15/39 t/3 9/21

arbitri: Ajmi di San Bonifacio Vr e Paolella di Vigasio Vr

parziali:

1 quarto 17/18

2 quarto 33/38

3 quarto 52/51

4 quarto 77/62

fallo tecnico ad Andreoni ed Almacolle 

fallo antisportivo a Marella

nessuno uscito per cinque falli 

note:

Premesso che chi vince ha sempre ragione e quindi complimenti ai vincitori, vittoria frutto di un ultimo quarto di precisioni al tiro impressionanti, da dire da parte nostra e ribadiamo da parte nostra che la serata arbitrale non ha offerto il meglio di quanto si potesse aspettare per un derby. Infatti a nostro modesto parere sono mancati nelle decisioni importanti o meglio soprattutto il secondo arbitro ha preso decisioni che probabilmente a mente fredda non avrebbe preso. È brutto impostare un articolo sugli arbitri ma purtroppo quanto successo nel terzo quarto quando la nostra squadra conduceva di sei lunghezze lascia l’amaro in bocca. E veniamo al dunque quindi; un giocatore veneziano realizza un canestro da tre punti, a nostro parere oltre la sirena dei 24″ e lo stesso parere è anche dell’arbitro che annulla il canestro. Dopo però circa due minuti o forse anche di più e dopo quattro altre azioni, ferma il gioco, si reca al tavolo degli ufficiali di campo ed improvvisamente torna indietro sulla sua decisione convalidando il canestro precedente. Da dire che tutte queste decisioni sono state prese dal secondo arbitro come anche altre di importanti senza che il primo mai intervenisse! Questo fatto ha diciamo così girato la partita perché la nostra squadra si è disunita al contrario dell’Alvisiana che ha trovato lo stimolo per portare a casa la partita.

Partita che nei tre quarti di gioco ha sempre visto una sostanziale parità, al secondo quarto 5′ 23/24, al terzo quarto 8′ 48/48. Da dire anche che due falli tecnici ai nostri giocatori frutto di reazioni a falli non fischiati hanno lasciato il segno come pure i tiri liberi tirati dalle due formazioni: 29 la squadra di casa contro 9 per noi. Probabilmente dovranno rivedersi il video della partita che come sempre invieremo.

Alla prossima con la speranza di resettare la sconfitta veneziana e ripartire.