Veneto Banca Dueville – Parco Turistico Cavallino Treporti 70/60

Veneto Banca Dueville
Trevisanal 3, Menardi 11, De Marco 13, Frigo 3, Caneva, Perin, Forner, Cervo 2, Shcherbyna 14, Fontana 11, Bonotto G.2, Bonotto T. 4.
all. Bortoli
ass. all. Terrin

Parco Turistico Cavallino Treporti
Vendramini 2, Gusso 9, Buratto 8, Codato 2, Toffolo 7, Pravato 7, Milazzo, Costantini, Memo, Agostinetto 2, Serena 23, Mestriner.
all. Romanin
ass all. Torcellan

arbitri:
Marinoni di Trento
Saggese di Rovereto Tn

parziali:
1 quarto 19/16 19/16
2 quarto 36/26 17/10
3 quarto 48/50 12/24
4 quarto 70/60 22/10

usciti cinque falli: Gusso e Toffolo
fallo tecnico panchina Litorale, Agostinetto
espulso Agostinetto

note:
da dire subito; partita falsata dall arbitraggio certamente non all’altezza della gara e decisivi in frangenti importanti del match.
Il fallo tecnico fischiato ad Agostinetto grida vendetta anche perché preso in un situazione in cui il danneggiato era lui. Non bastasse l’errore evidente, la conseguente espulsione ha falsato tutta la gara. Detto ciò, l’inizio della gara vede una sostanziale parità nel punteggio. Il secondo quarto vede l’inizio a favore del Dueville, ed al 5′ succede la situazione ad Agostinetto di cui sopra, i vicentini si avvantaggiano fino al massimo al 9′ 32/20.
Rientro dagli spogliatoi con un Litorale galvanizzato e pronto a lottare palla su palla; Serena diventa la bestia nera del Dueville, immarcabile per chiunque dei difensori che ci provano. Da notare tanto per non farci mancare niente, un tecnico a Romanin dato per non si sa quale motivo. Decisione da mani sui capelli. La reazione litoranea però non manca e addirittura finisce il tempo con due punti di vantaggio.
Ultimo quarto con fischi a senso unico; al 7′ il punteggio recita 58/55. Vendramini, opaca la sua prova perde palla in attacco (farà anche uno 0/4 ai liberi) in seguito. Altra palla importante del match subito dopo: i vicentini, grazie ad una dura difesa, commettono infrazione di otto secondi non rilevata. Da questo momento in poi, grazie a questo fatto molto grave, gestiscono la partita anche perché escono prima Toffolo e poi Gusso per falli.
Partita buttata al vento un po’ per colpe nostre ma gran parte per colpe altrui.
Per adesso un buon Natale e felice 2015 a tutti, ricordando della partita l’episodio più bello, vale a dire il lancio degli orsacchiotti al primo canestro della partita da donare agli ospedali pediatrici.