VIGOR CONEGLIANO – PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI 70/66

VIGOR CONEGLIANO
Milan 2, Rivaletto, Cescon 12, Bortolini, Mattiello 8, Mariani 6, Mutoi, Cinganotto 8, Perin 16, Gellera 2, Bortolini 11, Terrin 5
all. Sfriso
ass. all. Tomei

PARCO TURISTICO CAVALLINO TREPORTI
Gusso 1 0/1, Buratto 0/1, Codato 3 0/0 1/1, Toffolo 10 5/10 0/2, Pravato 8 4/8, Casagrande, Milazzo, Montino 12 2/8 1/5, Memo, Costantini 2, Agostinetto 9 3/6, Serena 21 2/9 3/4
all. Romanin
ass. all. Torcellan

arbitri:
Rizzi di Trissino Vi
Pietrobon di Roncade Tv

parziali:
1 quarto 14/14  14/14
2 quarto 33/28  19/14
3 quarto 54/45  21/17
4 quarto 70/66  16/21

usciti cinque falli: Toffolo
fallo tecnico a Pravato

note:
una partita e poi un’altra partita. Questa potrebbe essere la sintesi di gara uno delle semifinali; infatti quando sembrava che il Conegliano avesse messo al sicuro il risultato, tutto ad un tratto il Litorale ha deciso di vendere cara la pelle, e per poco non riusciva nell’impresa.
Il Conegliano partiva con Mattiello, Mariani, Bortolini, Terrin e Cinganotto che nell’ultima giornata di campionato nella stessa partita era infortunato; Romanin rispondeva con Serena, Montino, Toffolo, Pravato ed Agostinetto.
L’inizio è nervoso da entrambe le parti, vista la posta in palio. Il primo canestro della partita è solo al 2′ con una tripla di Terrin; addirittura la Baia deve aspettare ancora due minuti per il primo mezzo centro, 1/2 di Montino dalla linea della carità. Al 6′ primo vantaggio Litorale con una tripla di Serena 7/8.
Secondo quarto con allungo al 5′ della Vigor 24/16, tra minuti dopo 30/19. Il Parco Turistico Cavallino Treporti non sembra letteralmente in palla, con errori a volte anche banali. Il capitano Codato all’ultimo minuto del quarto realizza una tripla, di vitale importanza 28/32.
Dopo il riposo la partita continua sulla stessa falsariga, al 6′ 45/35, al 8′ 49/37 grazie anche a due triple consecutive di Cescon. Ultimo quarto in cui ormai la fiducia della Baia, visto anche il gioco, è ridotta ai minimi termini: al 2′ il Conegliano conduce di 14 punti 59/45, al 4′ 62/48 con due triple di Bortolini. Al 7′ forse l’azione che ha dato una scossa al Litorale: Pravato in contropiede subisce un fallo, apparso netto a tutti e non agli arbitri però, che alle sue proteste lo sanzionano con un fallo tecnico. In lunetta per il libero il Conegliano che lo realizza ma l’azione seguente perde palla innescando due azioni di contropiede di Toffolo per il 63/56.
A 1’32” dal termine Montino con un 2/2 per il 65/60, ribattuto sei secondi dopo da Mariani 67/60. A 59″ dalla fine ancora Montino con una tripla da casa sue per il 67/63. La partita sembra volgere al meglio, per noi naturalmente, anche perchè Pravato va in lunetta dopo un time out locale per due liberi del possibile meno due. Possibile infatti: purtroppo sbaglia entrambi i tiri e 20″ Cingannotto invece ne realizza1/2 68/63. Tutto finito? Ancora no, a 8″ dalla fine fallo su Serena in tiro da tre punti: realizza tutti e tre i liberi 68/66. Fallo sistematico della Baia e Perin, freddo dalla lunetta realizza 2/2 che chiude la  gara.
Che dire, alla fine vittoria meritata dei trevigiani, che hanno commesso meno errori di noi. Noi invece dobbiamo partire dagli ultimi tre minuti, con la stessa intensità, per cercare domenica al palazzurri di portare la serie in parità e ritornare a Conegliano mercoledì prossimo.