Parco Turistico Cavallino Treporti-Fiamma Bassani Venezia 91/77

Parco Turistico Cavallino Treporti 

Silvestrini 11, Marella 3, Toffolo 20, Enzo, Costa Daniele, Andreoni 27, Ragazzi 11, Costa Francesco 7, Zorzetto 2, Pellegrinotti 3, Di Laurenzio 7, Davanzo.

all. Scarpa 

ass. all. Marella/David 

t/1 25/34 t/2 18/39 t/3 10/22

Fiamma Bassani Venezia 

Vavasori 2, Facchinetto 19, Frison 4, Pasin 6, Conz 3, Cosmo 15, Bertolini 8, Dei Rossi, Contin 2, Rossi 10, Scarpa 8.

all. Borsato 

ass. all. Caburlotto/Andreutto 

t/1 14/21 t/2 18/37 t/3 9/24

arbitri: Vio di Montegrotto Pd e Bertoncello di Cittadella Pd.

parziali:

1 quarto 22/24 22/24

2 quarto 15/18 37/42

3 quarto 23/27 60/69

4 quarto 31/  8  91/77

usciti cinque falli: Vavasori e Pasin 

fallo tecnico a Silvestrini 

espulso accompagnatore Litorale Nord Vanin 

note: che dire: grazie a tutto il pubblico numeroso che ci ha sostenuto per tutta la partita. Del resto vedere due partite in una non è cosa da tutti i giorni. Una partita che è anche difficile da raccontare per come si è vista. Il Fiamma è arrivato a Ca’Savio potendo schierare tutti i propri giocatori, compreso Frison squalificato, al contrario nostro che oltre all’assenza ormai cronica di Conte per la terza partita dobbiamo ancora rinunciare a Davanzo per i problemi soliti ad una gamba. Inoltre e non da sottovalutare siamo reduci dalla partita giocata mercoledì a Fosso ‘ in una palestra glaciale e qualche conseguenza l’ha portata.

Pronti via ed i giocatori della Baia sembrano in balia dei veneziani; al 5′ 4/12. Al 9′ il primo vantaggio interno grazie ad una tripla di Silvestrini. Il Fiamma però ha voglia di vincere la partita: e’ Cosmo a dettare legge, sia nei tiri dalla media ed anche dai tre punti. Una tripla sua tirata allo scadere del tempo di tabella era il segnale che come dicono altre persone, gli dei del basket questa sera sono tutti in casa veneziana. A 20″ dalla fine del quarto Toffolo realizza una tripla (saranno 5/6 alla fine della partita i suoi tiri dalla lunga distanza) per il meno cinque della Baia 37/42.

Al rientro dall’intervallo lungo tutto il numeroso pubblico si attende la riscossa dei gialloblu. Il Bassani invece riprende il gioco da dove lo aveva lasciato. Facchinetto sale in cattedra ed al 4′ porta la propria squadra al massimo vantaggio sino a quel momento, 39/54.

Un minuto dopo, l’azione che forse ha contribuito a cambiare la partita; in un’azione d’attacco del Litorale, Andreoni subisce un chiaro fallo, segnando il canestro. A tutti sembrava come logico canestro più libero invece il secondo arbitro non è stato dello stesso parere fischiando fallo in attacco.

Proteste della panchina del Litorale con espulsione dell’ accompagnatore Vanin il quale abbandona subito il campo. La partita sembra chiusa per il Litorale anche perché raggiunge il meno 21 sul punteggio.

E invece? E invece esce la voglia di vincere di una squadra che riesce nell’ultimo quarto, partendo da meno nove della fine del precedente periodo a lasciare il Fiamma a soli otto punti realizzati contro i ben 31 del Litorale.

La difesa della Baia è diventata un fortino, Di Laurenzio ha dominato in difesa e di in attacco un Andreoni sul pitturato ha dettato legge prendendo anche quattro rimbalzi in attacco sul finale. I tiri di Toffolo, le penetrazioni di Ragazzi, la magica regia di Silvestrini ed una tripla fondamentale di Costa hanno fatto si che alla fine il Litorale vinca con margine e segnando anche 90 punti.

Probabilmente una delle partite migliori giocate dal Litorale Nord nella sua lunga storia.

E adesso con il morale a mille (in otto giorni abbiamo fatto sei punti in classifica) sotto con la PARTITA. Infatti domenica prossima saremo ospiti dello Spinea primo in classifica, che ci sconfitti all’andata per cercare l’aggancio in classifica. Noi sicuramente c’è la metteremo tutta. E il pubblico ci seguirà? Vi aspettiamo.