DICONO DI NOI:http://altoadige.gelocal.it/

Il Parco Turistico non viene in vacanza e batte l’Europa

I biancoverdi di coach Massai hanno comunque retto bene con la seconda in classifica pagando solo alcune fasi di calo

BOLZANO. Il Litorale Nord Parco Turistico Cavallino ha ripreso a galoppare in alta classifica dopo il primo stop stagionale con il Roncade, ma con quanta fatica. Accogliendo a Bolzano come ospite la seconda della graduatoria, il Fisiolab Basket Europa si è fatto valere, ha giocato alla pari per quaranta minuti, ha saputo a tratti far valere i suoi centimetri, ma alla fine è stato punito per qualche piccolo calo di concentrazione, che la squadra veneziana, costruita per viaggiare in alta quota, ha saputo punire, tirando anche un sospiro liberatorio dopo tanta fatica per tenere il passo bolzanino. I distacchi non sono mai stati pesanti, la squadra di coach Michele Massai ha toccato i più cinque a metà del secondo quarto, la formazione veneziana il più dieci ad inizio del secondo quarto. Il Litorale Nord abituato a ricchi bottini, con una media superiore ai settanta punti, è stato contenuto ad appena 59, in questa stagione era accaduto solo una volta, alla settima giornata con la vittoria di stretta misura ad Albignasego (59-58).

La squadra bolzanina ha giocato con grande impegno ma non è bastato contro la corazzata veneziana. Alla fine, pur con qualche rammarico per l’occasione mancata dopo aver anche pensato di potercela fare, resta la consapevolezza di aver giocato al massimo, di aver fatto tutto quanto possibile, pagando forse lo sbandamento nel finale del primo quarto, anche se poi brillantemente rimediato, e qualche sbavatura offensiva nei finali del terzo e del quarto parziale.

Buona la prova della difesa biancoverde che ha costretto il quintetto veneziano a continuare a cercare nuove soluzioni per infilare il canestro bolzanino, e, nonostante il bottino non proprio ricco, buona prova anche dell’attacco, con solo qualche breve calo di mira. Il primo quarto è iniziato bene per il Fisiolab Basket, subito a segno con Vettori, Ronconi e Tobaldi, fino all’11-7 dopo sei minuti.

Poi improvvisamente si è spenta la luce e gli ultimi minuti sono stati tutti dei veneziani, che, con un break di 12-0 hanno tagliato il primo traguardo sul 11-19, mettendo anche a frutto le sei palle perse consecutive e qualche distrazione difensiva dei biancoverdi. Nel secondo quarto il quintetto di coach Michele Massai ha cambiato ruolo infilando un break di 15-0 dopo il primo centro veneziano: 26-21 dopo sette minuti. Il Fisiolab Basket ha difeso bene ed ha attaccato con ordine puntando in particolare sui centimetri di Basile e Rossi, peccato solo per la bomba veneziana a filo di sirena (29-28). Il terzo quarto è iniziato bene con Bazzan e Basile a segno (32-28), poi però il Litorale Nord è ritornato padrone del campo con un parziale di 0-13 per ristabilire le distanze, con il sigillo poi di un’altra bomba alla scadere per il 39-44 dopo trenta minuti. Nell’ultimo quarto la squadra biancoverde è riuscita ancora a rimanere attaccata alla più titolata avversaria per presentarsi sul 50-53 a due minuti dalla fine, dopo un canestro dalla lunga distanza di Ronconi. Il finale è stato però tutto degli ospiti (2-6), con solo un canestro bolzanino firmato Vettori, unico bolzanino in doppia cifra con 12 punti. Tutti i giocatori biancoverdi scesi in campo sono però andati a segno.

Sabato la formazione bolzanina sarà a Mirano per una partita da non perdere, nel confronto con una compagna di

viaggio in una posizione non proprio tranquilla della classifica, ma la vittoria di sette giorni fa al Lido di Venezia e la bella prova con la vicecapolista sono un segnale che il team di coach Michele Massai ha infilato la strada giusta. (fr.gi.)